Massaggio olistico: tutto quello che dovreste sapere a riguardo

Per quanto sia efficiente, utile nella vita quotidiana e capace di risolvere problemi molto gravi, la medicina tradizionale ha purtroppo un “difetto”: trascura tutto ciò che riguarda la sfera emotiva dell’individuo. Ed è proprio in questo campo che entra in gioco la medicina olistica e, più nello specifico, il massaggio olistico.

Il termine olismo deriva dalla parola greca “olos” e significa “intero, completo”. Pertanto, con questo presupposto è ovvio che, per la medicina olistica, l’uomo va considerato non solo come una “macchina” ricca di meccanismi e ingranaggi da ripristinare in caso di danno e dolore, ma anche come un insieme di energie, di forze positive e negative che, agendo sull’organismo nella sua interezza, possono determinare situazioni di stress, tensione, malesseri e molto altro.

Le funzioni e le caratteristiche principali del massaggio olistico

Partendo dal concetto che abbiamo appena esposto, è utile sottolineare che, al contrario di quel che si pensa, gli interventi olistici non sono sempre delle semplici “coccole” che ci si concede: talvolta possono rappresentare una vera e propria esigenza. Tra le pratiche che rientrano in questa medicina (non da considerare come alternativa ma come complementare a quella classica) vi è certamente il massaggio olistico. Questo tipo di massaggio rappresenta uno degli strumenti più potenti per ottimizzare il benessere psicofisico della persona, comportando un miglioramento che viene accentuato se il massaggio è accompagnato da altre pratiche correlate, come ad esempio la cromoterapia e l’aromaterapia.

Non di rado, infatti, durante questa tipologia di massaggio vengono utilizzati degli oli adeguatamente selezionati, contenenti dei principi attivi e delle essenze naturali in grado di amplificare il potere meccanico esercitato dall’operatore e di agire in modo efficiente su tutto il corpo. In altri casi, invece, possono essere offerte ai clienti delle tisane o delle bevande rilassanti e depurative prima o dopo il massaggio, al fine di attuare un’ulteriore attività depurativa e rilassante dall’interno del proprio corpo. I vantaggi che si possono ottenere con i massaggi olistici sono molteplici: oltre al discusso benessere psichico e l’eliminazione di sensazioni di disagio e accumuli di stress, si può ottenere interessanti benefici a livello fisico, la scomparsa di alcuni dolori, il miglioramento della postura e la tonificazione di molteplici muscoli del corpo.

Come funziona il massaggio olistico?

Il massaggio olistico prevede movimenti e stimolazioni per nulla affidate al caso e agisce sui punti nevralgici dove si accumula lo stress, garantendo un sollievo immediato e una stimolazione dell’intero organismo. L’effetto è notevole anche sulla sfera psicologica ed emozionale, che risulta essere molto più sollevata e positiva in seguito al trattamento. Trattandosi di un messaggio caratterizzato da manovre e tecniche particolari, per usufruire dei benefici psicofisici del massaggio olistico è opportuno affidarsi a delle specifiche figure professionali. Queste ultime risultano decisamente le più preparate, in particolare quando specializzate nell’ambito del massaggio olistico: sono in grado di riconoscere immediatamente il punto di concentrazione del malessere e delle tensioni, agire su di esso o su di essi con movimenti opportunamente studiati e precisi.